Teléfono:
Teléfono:
Chiamate Internazionali:
Contattaci
Offerta speciale - Prodotti Miglior prezzo
Offerta speciale - Prodotti
Miglior prezzo

Offerta Cialis Originale
Acquistare ora
Importo totale $ 0.00
Il tuo ordine 0 items
Importo totale
$ 0.00
Il tuo ordine
0 items

Effettuare l'ordine

Scappa dalle emorroidi esterne. Leggi su cause, trattamenti e farmaci

Cosa sono le emorroidi esterne?

Le emorroidi esterne sono una patologia che si verifica nelle vene emorroidali, che si trovano nella zona dell'ano. Esse sono considerate da molti come varici che si verificano nella regione, che appaiono sotto forma di dilatazioni fastidiose e dolorose dei vasi sanguigni.

Questa malattia è attualmente una delle più comuni e presenta sintomi in più del 50% della popolazione adulta di età compresa tra 45 e 65 anni. Tuttavia, i giovani sotto i 30 anni sono un gruppo la cui vulnerabilità  è aumentata nell'ultimo decennio.

Tipi di emorroidi

Per capire quali sono le emorroidi esterne e quali sono i sintomi delle emorroidi, è essenziale capire che esistono 3 tipi diversi, che sebbene abbiano origini simili, devono essere curati in un modo diverso.

Le emorroidi interne

I sintomi emorroidali si verificano nel momento in cui una delle vene ricoperte di mucosa nella zona intorno all'ano, sopra o sotto, si dilata e si gonfia.

Possono essere considerati i più ricorrenti e quelli con il maggior numero di conseguenze e possono essere classificati in base al grado di spostamento del tessuto. C'è un primo grado in cui non c'è discesa, fino a un quarto livello, in cui il tessuto non può essere reintrodotto, anche manualmente.

Le emorroidi esterne

Sono quelle che appaiono in un raggio situato tra la giunzione dell'ano con il retto. Non sono le più gravi e non presentano molte complicazioni.

Le emorroidi miste

Contengono caratteristiche delle classificazioni precedenti, che appaiono sia sull'ano che in prossimità di esso.

Quali sono i sintomi delle emorroidi all'esterno? 

I sintomi delle emorroidi esterne sono molto simili a quelli interni, questo perché l'unica differenziazione è il posizionamento. I segni che possono essere identificati come i più rilevanti sono:

  • Sanguinamento nelle feci
  • Prurito, sensibilità e bruciore nell'ano, soprattutto al momento dell'evacuazione
  • Dolore e talvolta incapacità di defecare, forzando il problema potrebbe peggiorare
  • Presenza di una massa nell'area colpita

Diagnosi 

In presenza di uno qualsiasi di questi segni, il sanguinamento è il primo di essi nella maggior parte dei casi, si dovrebbe scegliere di consultare un medico specialista o un gastroenterologo. Questo, per escludere problemi come sanguinamento e cancro nel colon o nello stomaco.

Il medico specialista dovrebbe eseguire un'analisi completa dei sintomi e quindi uno studio fisico, mediante un esame. E a volte, per escludere emorragie miste, possono essere necessarie colonscopie.

Trattamento emorroidi 

Il trattamento delle emorroidi dipenderà dal grado di gravità che viene sofferto, valutando la quantità di sintomi e la loro intensità, le cure variano da unguenti a piccoli interventi chirurgici.

Il tipo di farmaco per le emorroidi e il modo di applicazione per il quale è deciso dipenderà anche dalla gravità.

Nel caso di unguenti e creme, questi tendono a concentrarsi sulla riduzione dell'infiammazione delle vene, riducendo il disagio e il dolore. Tuttavia, ci sono anche altri trattamenti non chirurgici come bagni sitz e pillole che seguono lo stesso obiettivo.

Nei casi più problematici, il trattamento ideale per l'emorroidi potrebbe essere l'estirpazione, per debellarle in modo permanente. Questa è una procedura ambulatoriale che richiede solo l'anestesia locale e non richiede il ricovero in ospedale.

Anche le trombectomie sono considerate utili, in questi casi per porre fine a quelle emorragie che presentano una trombosi dolorosa.

Quale farmaco per le emorroidi è il più raccomandato? 

Il farmaco per le emorroidi, come detto sopra, può variare tra creme analgesiche e antinfiammatorie come Ultraproct, che agisce rapidamente, consentendo un sollievo immediato. Oltre a questi, anche le pillole come il paracetamolo sono raccomandate e utili.

Prevenzione 

Nonostante il fatto che le emorroidi siano una malattia ben nota e comune, l'opzione migliore che è evitarla e prevenirla. Per questo, si dovrebbero seguire poche raccomandazioni, tra cui spiccano le seguenti:

  • Igiene anale: pulire correttamente l'area dopo la defecazione
  • Seguire una dieta ricca di fibre, evitando sforzi durante le evacuazioni o per lunghi periodi di tempo
  • Evitare lo stile di vita sedentario
  • Ridurre il consumo di alimenti ricchi di calorie e speziati, poiché irritanti.